Un inquieto incanto

Fonderia Napoleonica Eugenia Via Tahon di Revel 21, Milano, MI

Nei suoi Diari, il pittore Paul Klee scrisse: «Mozart, senza avere una visione chiara del suo “inferno”, si salvò nella parte gioiosa dell’essere». Sotto l’immagine del fanciullo baciato dagli Dei si agitano il dionisiaco e il tragico, espressi spesso da quelle “inquietanti simmetrie” di cui ha trattato – anche in chiave psicanalitica – Maynard Solomon.  In collaborazione con PianoSofia

€15

La generazione romantica

Fonderia Napoleonica Eugenia Via Tahon di Revel 21, Milano, MI

Concerto inserito all’interno della rassegna Reverîe dedicata ai giovani interpreti, in collaborazione con PianoSofia

€15